Cos’è il settore Giovani dell'Azione Cattolica? È la proposta dell’associazione per i giovani. Una proposta di formazione che vuole accompagnare il giovane verso una fede adulta. Come avviene il cammino di un giovane di AC? Attraverso il gruppo: esperienza di relazione autentica ed esperienza di Chiesa.  Attraverso la partecipazione personale e attiva alla vita dell’Associazione e della propria parrocchia Attraverso il confronto con persone di diversa età che operano in modo organico e con le quali si condivide lo stesso cammino (unitarietà) Le tre fasce d’età in cui il Settore giovani è diviso sono: I Giovanissimi (Gvs) sono i ragazzi tra i 14 ei 17 anni I Giovani (Gv) sono i ragazzi di età compresa tra i 18 e 25 anni I Giovani Adulti sono i giovani tra i 25 e i 30 anni In concreto perché essere un giovane di AC? Per il proprio cammino personale Per un confronto con i miei coetanei, con persone più grandi e con un sacerdote sulla mia vita Per crescere nella preghiera Per un approfondimento della fede (catechesi) Per essere “pietra viva” della Chiesa Per essere testimone di Gesù in ogni ambiente di vita (famiglia, scuola, lavoro) Nella nostra diocesi la maggior parte dei Gv di AC svolge un cammino in parrocchia, ma ormai sono diversi i giovani che lo svolgono in gruppi interparrocchiali.

FOTO

ULTIMI ARTICOLI

Calvari: una proposta di servizio

Dal documento assembleare diocesano per il triennio 2017-2020: “GIOVANI: riscontriamo grandi generosità e dedizione agli altri, così come una continua richiesta di proposte di spiritualità. vogliamo curare una proposta del servizio in senso ampio, associativo ed extra associativo”. “TERRITORIO/CARITÀ: Un’AC in “uscita” guarda alle relazioni, alle situazioni di “fragilità” e al territorio, lasciandosi coinvolgere e…